L’assessore della Regione Sicilia, Marco Falcone frena il progetto di fusione tra gli aeroporti

Mentre il Presidente della Regione Sicilia si incontra Bruxelles con il Presidente del Parlamento Europeo, Anonio Tajani, per discutere tra l’altro di possibile fusione tra gli aeroporti siciliani, (leggi anche: Musumeci a Bruxelles con il presidente Antonio Tajani ha parlato di trasporti aerei siciliani. Pantelleria nel progetto) il delegato regionale alle infrastrutture, durante un’assemblea di Airgest, società di gestione dell’aeroporto di Trapani-Birgi, pone un freno e la riunione si è conclusa con un nulla di fatto: l’assessore Marco Falcone, infatti, avrebbe deciso di prendere ancora tempo.

Tutte le associazioni sindacali,  Cgil, Cisl, Uil, Sicindustria e Confcommercio Trapani dopo questo esito, si sentono preoccupate:  il bando con fondi regionali per l’individuazione dei vettori aerei ha oggi trovato l’interesse di due sole compagnie, Alitalia e Air Blu, e  questo porterà un massimo di 700-800 mila passeggeri.

Il rischio è altrimenti quello di far morire l’aeroporto di Trapani Birgi e, con esso, la speranza di uno sviluppo del territorio che passi dal turismo e quindi anche dall’aeroporto.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...